Le tagliatelle di “Nonna Pina”

Altro che “testa di rapa”
gennaio 18, 2019
Quando la mente diventa uno “specchio deformante”
gennaio 21, 2019

Le tagliatelle di “Nonna Pina”

Al giorno d’oggi si usa spesso il ragù di carne per condire la pasta asciutta o la pasta ripiena tipo le lasagne. Apprezzatissime da noi in Romagna, sono senza dubbio le tagliatelle fatte in casa, condite col ragù. Ci sono molte varianti di ragù vegetale che possiamo fare per ridurre il consumo di carne a beneficio della nostra salute e dell’ambiente.

Oggi ho cucinato questo ragù di lenticchie, buonissimo, semplice e veloce da preparare (basta aver cotto le lenticchie la sera prima):

  • lenticchie precedentemente lessate (le lenticchie hanno una cottura abbastanza veloce, 20/30 minuti e sono pronte) g 120;
  • misto di verdure classiche, quelle che si usano per il soffritto (ovviamente noi non le faremo soffriggere!) tipo cipolla o scalogno, sedano, carota. Io le tengo sempre già pronte in freezer in piccoli contenitori così non perdo tempo tutte le volte a tagliare e lavare le verdure
  • olio evo 2 o 3 cucchiai grandi (in base ai gusti e alle proprie esigenze energetiche)
  • sale, basilico tritato e spezie a piacere (io uso il peperoncino ma se preferite pepe o altro va benissimo)
  • vasetto piccolo di polpa di pomodoro

(ingredienti per 2 persone)

Se vi piace potete sfumare prima il trito di verdure con vino bianco per farle rosolare un po’. Evaporato l’alcool, aggiungete il sale e le spezie, poi la polpa di pomodoro, l’olio evo e le lenticchie già cotte (non lessatele troppo se no perdono la loro consistenza). Fate cuocere a fuoco basso per pochi minuti coprendo col coperchio per non far asciugare troppo il sugo. Se volete potete aggiungere l’olio anche solo a crudo, conserverebbe più intatte le sue proprietà (l’accorgimento principale tuttavia deve essere quello di non farlo soffriggere).
Nel frattempo cuocete le tagliatelle in acqua abbondante acqua salata (se preferite la versione vegan si trovano facilmente anche senza uova). Scolatele al dente e non troppo asciutte poi versatele nel tegame col sugo. Spegnete il fuoco e mescolate per amalgamare. Pronto il tutto in 15 minuti.

Ricordate: è un piatto unico! Contiene carboidrati, proteine, fibre e grassi “buoni”; è sufficiente associare una porzione di verdura e il pranzo è completo!

Chiara Marchionni