Avere il sangue “dolce”

Risotto integrale con cavolo, verza e brodo vegetale
gennaio 22, 2019
Lasagne al forno con funghi
gennaio 22, 2019

Avere il sangue “dolce”

Ovvero quando aumenta lo zucchero nel sangue

Fai gli esami del sangue e ti accorgi di avere la glicemia (concentrazione del glucosio) alta? Di che cosa si tratta? Spesso alla base c’è una scarsa sensibilità delle cellule dell’organismo all’azione dell’insulina.

Perché l’insulina funzioni, infatti, sono necessari dei recettori sulla superficie delle cellule (una sorta di “serratura” su misura per l’insulina). In chi ha la glicemia alta si osserva una riduzione del numero dei recettori per l’insulina e come reazione il pancreas produce sempre più insulina nel tentativo di abbassare la glicemia. Questo meccanismo con il passare del tempo (anni) può portare ad esaurire la capacità del pancreas di produrre l’ormone quindi si rischia di dover ricorrere a usare il farmaco insulina. Il diabete, se non trattato in modo adeguato, porta a complicanze gravi agli occhi, ai reni, al sistema nervoso, al cuore e ai vasi sanguigni.

L’insorgenza del diabete di tipo 2 di solito è graduale e più probabile con l’invecchiamento. Pensate che in passato il diabete tipo 2 veniva definito “diabete dell’adulto”, perché nei bambini si osservava quasi esclusivamente il diabete tipo 1, che ha cause completamente diverse ed è ad insorgenza improvvisa. Ora invece il diabete tipo 2 si riscontra sempre di più anche tra adolescenti e bambini (!!!) … perché?

Una delle principali cause è l’aumento del sovrappeso in tutte le fasce di età. L’80% circa delle persone con diabete tipo 2 sono in sovrappeso, e hanno un accumulo di grasso prevalentemente addominale (il cosiddetto grasso viscerale). Più grasso si accumula nell’organismo più aumenta la “resistenza” all’insulina (cioè diminuisce la sensibilità delle nostre cellule all’azione dell’insulina) che a sua volta porta ad accumulare grasso e quindi ad ingrassare più “facilmente”!!!

Prossimamente vi spiegherò il meccanismo attraverso il quale questo si verifica questa sorta di circolo vizioso e … come uscire da questa “trappola”.

Chiara Marchionni